Alunni stranieri

  1. INCLUSIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

    Nella nostra scuola la presenza di alunni stranieri, rilevante sul piano numerico, è vissuta come opportunità di realizzare occasioni di confronto, conoscenze e apprezzamento della diversità, considerata non solo come diritto da rispettare ma come valore che arricchisce.

    In ottemperanza alla normativa sull'integrazione scolastica e sull'educazione interculturale che si fonda sui valori della Costituzione italiana e delle Carte Internazionali, uno degli obiettivi della nostra scuola è accogliere e valorizzare le differenze culturali aiutando gli alunni a crescere nella consapevolezza che esistono diverse risposte possibili al vivere sociale, per aiutarli a diventare cittadini respon- sabili, autonomi, critici e in grado di riconoscere e condividere i valori universali dell'uguaglianza, della solidarietà, della cooperazione e della convivenza pacifica.

    Attraverso il Piano didattico personalizzato (P.D.P.) si dà l'opportunità agli alunni stranieri di raggiungere gli stessi obiettivi dei compagni italiani beneficiando di percorsi e tempi diversi.

    Il PDP va concepito come una guida quotidiana per il lavoro in classe, non va visto come uno strumento per far raggiungere abilità di base per gli alunni stranieri neo arrivati, ma come percorso potenziato per far conseguire reali competenze di cittadinanza.

    PIANO DI STUDIO PERSONALIZZATO PER ALUNNI STRANIERI

    FASE DI VERIFICA

    Le prove di verifica in itinere saranno graduali, in modo tale da definire i livelli di apprendimento. E’ indispensabile tener conto dell’impegno e del percorso effettivamente sviluppato .

          FASE DI ELABORAZIONE E STESURA

           Gli obiettivi, i contenuti, le prove di verifica di ciascuna disciplina saranno ridotte, semplificate e occasionalmente differenti.

          I docenti di classe collaboreranno al fine di predisporre un programma semplificato e adeguato alle abilità linguistiche possedute         dall’alunno. Le verifiche saranno commisurate alle effettive capacità dell’alunno 

 

 

LINEE GUIDA PER INTERVENTI A FAVORE DEGLI ALUNNI STRANIERI