RETEANDO

 clicca

RETEANDO è una rete di scopo,  nata nell'a.s. 2016/2017,  con durata triennale, tra le seguenti istituzioni scolastiche:

I.C "MATTEOTTI-CIRILLO" -Grumo NEVANO (NA), scuola capofila,

IC "MARCONI-TORRICELLI" - CASANDRINO (NA)

D.D "G.PASCOLI" -Grumo NEVANO (NA),
I.C 1 "ARIOSTO" -ARZANO (NA),

I.C 4°" D'AURIA-NONSENGO" -ARZANO (NA),

I.C.3 "KAROLWOJTYLIA" -ARZANO (NA),
I.C 2 "DE FILIPPO VICO" -ARZANO (NA),

Liceo Scientifico " G.BRUNO"  -ARZANO (NA),

I.T.I.S "DON GEREMIA PISCOPO" -ARZANO (NA) 

 

Tale accordo ha ad oggetto la collaborazione fra le istituzioni scolastiche aderenti per la realizzazione dei seguenti obiettivi:

-Analizzare e rendicontare prove nazionali
- Sostenere lo sviluppo di una cultura della valutazione e della responsabilità sociale, sia all'interno della comunità scolastica, sia nel contesto sociale, capace di apprezzare le competenze promosse negli allievi e non solo di verificare e valutare le conoscenze.

Costruire strumenti e criteri di analisi della qualità dell'insegnamento, come pratica formativa per elevare standard didattici
Analizzare il processo di costruzione delle prove di valutazione per competenza
- Diffusione di metodologie didattiche innovative.
- Porre in essere il curricolo verticale per competenze chiave e di cittadinanza.

Valutazione didattica: valutazione formativa e sommativa, compiti di realtà e valutazione autentica, valutazione certificazione delle competenze.
Realizzare progetti di recupero / consolidamento / potenziamento per migliorare gli esiti scolastici e irisultatidelleproveINVALSI
Spostare l'attenzione dalla progettazione dei contenuti alla didattica "per competenza"

- Valorizzare l'autonomia delle IISSattraverso forme di collaborazione e utilizzo di risorse comuni, siano esse umane, finanziarie e strumentali per il proseguimento di specifici obiettivi formativi
- Innovare la didattica per migliorare gli apprendimenti degli alunni;

- Diffondere tra docenti l'uso delle nuove tecnologie, non solo come sussidio nel processo di apprendimento, ma ancor più come modo diverso di articolare e costruire la conoscenza

- Consentire al personale scolastico di potersi appropriare di strumenti e competenze ritenuti indispensabili e "trasversali" per affrontare l'attività che regolano il funzionamento della Scuola, con riferimento agli specifici saperi disciplinari in relazione alla costruzione di percorsi didattici

- Consentire al personale della scuola di poter disporre di maggiori opportunità formative

- Utilizzare metodologie e strategie inclusive per gli allievi con disturbi dello spettro autistico e saper individuare precocemente i DSA